Microscopie a Scansione di Sonda (SPM) per lo studio dell'aggregazione spontanea in sistemi macromolecolari

La sintesi di particelle non uniformemente funzionalizzate e/o anisotrope è al centro di un significativo sforzo di ricerca. Ci si aspetta molto dalla progettazione e realizzazione di particelle colloidali che possano interagire tra loro con potenziali direzionali a simmetria non-sferica. La sfida è quella di creare dei "mattoni" elementari per costruire strutture e materiali con funzionalità innovative attraverso processi di aggregazione spontanea (self assembly), con uno spostamento di prospettiva nel processo di fabbricazione che dalla "miniaturizzazione" (dal grande al piccolo) si trasforma in "da piccolo a grande". Nel processo di disegno razionale di questi "mattoni elementari" è importante caratterizzare le nano-particelle non solo da un punto di vista morfologico ma anche funzionale (distribuzione della carica elettrica, adesività, proprietà elastiche, etc). A questo scopo, le tecniche che vanno sotto il nome di microsopie a scansione di sonda rappresenteranno uno strumento prezioso.
Responsabile Scientifico o Didattico: 
Prof. F. Bordi
SSD: 
FIS/01
estremi atto di conferimento: 
169
anno: 
2013
Tipo: 
Assegni di ricerca
oggetto: 
Oggetto della prestazione
pdf_bando: 
AllegatoDimensione
PDF icon Bando_Bordi_169_2013.pdf374.14 KB
data scadenza: 
Sabato, 23 Novembre, 2013 (All day)
posti: 
1

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma