La ricerca a Fisica

Nel nostro Dipartimento si svolge un’intensissima attività di ricerca nei maggiori settori della Fisica Moderna, sia fondamentale che applicata:
Fisica delle Particelle, Fisica della Materia, Astrofisica e Cosmologia, Fisica Teorica, Fisica Matematica e Statistica, Elettronica Cibernetica e Informatica, Biofisica, Fisica Medica, Geofisica, Fisica dell’Ambiente, Fisica e Beni Culturali, Storia della Fisica e Didattica della Fisica.

settori di ricerca
I diversi settori di ricerca differiscono per le attrezzature sperimentali, gli strumenti di calcolo e l’entità delle ricadute applicative, ma sono accomunati dal metodo di indagine e dall’approccio alla soluzione dei problemi. Tant’è vero che in molti casi settori abbastanza lontani convergono per affrontare alcune questioni fondamentali. E’ il caso, ad esempio, dell’Astrofisica e della Fisica delle Particelle, che hanno dato luogo alla Fisica Astroparticellare, per cercare di comprendere i segnali che arrivano dalle zone più remote del cosmo e i primi istanti del nostro Universo. Analogamente, teorie e metodologie sviluppate in meccanica statistica si rivelano oggi preziose nello studio del funzionamento di sistemi biologici complessi.

L’attività di ricerca si estrinseca sia nella realizzazione di complessi apparati sperimentali, operanti nel Dipartimento o nei maggiori laboratori di ricerca del mondo, sia nella pubblicazione di lavori scientifici, circa 600 per anno, sulle riviste internazionali più prestigiose.
Il Dipartimento ospita strutture dei maggiori enti di ricerca Italiani, quali l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Fisica della Materia (INFM), il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), l’ICRA. In totale sono attivi nel nostro Dipartimento, uno dei più grandi dell’Ateneo, circa 300 ricercatori, inclusi i docenti della Sapienza. L’attività didattica e di ricerca non sarebbe possibile senza l’essenziale apporto fornito dal personale tecnico amministrativo e bibliotecario in servizio presso il Dipartimento, consistente in circa 40 unità.