Messaggio del Rettore - Spazi per gli studenti

Giovedì, 19 Gennaio, 2017
Al Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
Al Direttore del Dipartimento di Fisica  

Caro Preside, caro Direttore,  
sono venuto a conoscenza dal nostro Direttore Generale che alcuni studenti della Facoltà e, più in particolare, del Dipartimento di Fisica, avrebbero rappresentato una scarsa attenzione da parte dell'Ateneo agli spazi loro destinati, riferendosi, in particolare, alle biblioteche. Ho preso visione e condivido quanto da lui a voi inviato in proposito.  

In merito, mi preme inoltre sottolineare quanto operato dal nostro Ateneo negli ultimi anni, nonostante il perdurante sottofinanziamento della Università ed i progressivi tagli del fondo di funzionamento, proprio per la riqualificazione degli spazi e dei servizi dedicati agli studenti, nell'assoluta convinzione che il loro miglioramento sia uno dei nostri più importanti obiettivi (bisogna saper formare assicurando anche strutture e servizi adeguati per far si che ciò avvenga).

 Com'è noto, infatti, l'Ateneo ha attivato importanti e significative iniziative proprio per il potenziamento dei servizi e delle strutture legate alla didattica, definendo nuovi progetti per l'apertura di tutte le biblioteche fino a 12 ore giornaliere e delle sale lettura fino a 24 ore, nonché l'assunzione di un significativo numero di nuove unità di personale bibliotecario, che si sta progressivamente realizzando, nei tempi tecnicamente possibili che voi ben conoscete. Con riferimento, in particolare, alle sale lettura aperte h24, ricordo che costituiscono un unicum nel panorama universitario nazionale. Allo stato sono due ed una terza è stata completata e sarà aperta a giorni.  

Di tali iniziative e risultati siete ben a conoscenza, non solo nei Vostri rispettivi ruoli di Preside di Facoltà e di Direttore di Dipartimento, ma anche di componenti del Senato Accademico di Ateneo.  

I progetti, le iniziative, l'impegno di reclutamento di nuovo personale sopra citati sono stati infatti deliberati, all'unanimità, proprio da tale importante Organo Collegiale e la loro valenza è testimoniata, ancor di più, dal fatto che a tali votazioni hanno partecipato, con il proprio assenso, anche le rappresentanze studentesche.  

Quanto sopra descritto non esaurisce certamente quanto posto in essere dall'Ateneo nel corso di quest'ultimo periodo, dovendo aggiungere, mi permetto, il mio impegno personale per l'attuazione di un'importante opera di riqualificazione delle aule didattiche e l'impegno per la costruzione della nuova grande Biblioteca unificata di Lettere e di Giurisprudenza. A tal proposito, ricordo, da ultimo, la stipula di uno strategico accordo con la Banca Europea per gli Investimenti, per un consistente finanziamento mirato, in primis, proprio alla riqualificazione di tali spazi per gli studenti.  

Alla luce di quanto sopra e del confronto che ho sempre favorito con tutte le componenti di questo Ateneo (studenti, personale docente e tecnico-amministrativo), Vi prego di estendere questa mia comunicazione agli studenti interessati, assicurandoli sul mio (anzi, direi, nostro) impegno a proseguire nel percorso intrapreso per migliorare ed aumentare il numero, il personale e la fruibilità delle biblioteche, delle sale lettura e degli spazi a disposizione degli studenti, ai fini della loro sempre migliore vita nella nostra Università, sempre disponibile a discutere eventuali ulteriori proposte.  

Con i più cordiali saluti,  
Eugenio Gaudio